MENTECYBORG (CyborgMind)

www.OGM94.webnode.it
<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<< L’idea della mente artificiale, non è nuova, ha una lunghissima storia arcaica, che va dal Gaeden biblico, al bruco sognante di Socrate, Il codice da Vinci, Mary Shelley 1790, Eva future 1886 e si evolve fino ai nostri giorni, più che mai, con la comparsa del internet, le tecnologie Smart, l‘industria 4.0 e le anime artificiali, con tutte le loro sfumature ibride. Già con l’invenzione della cinematografia e poi peggio ancora, con la TV (che da sempre era una specie di webcam interattiva) ci fu sempre un matrimonio, una fusione tra l’anatomia della mente (diciamo OGM ominide umanoide) o il terzo occhio sognante, e le eggergore di immagini riprodotte dalle tecniche degli SCHERMI (di ogni tipo di schermo – mente artificiale o interfacce). Ed è qui, che effettivamente abbiamo una specie di INNESTO di fusione tra le varie razze e specie ibride, di una arcaica fusione UOMO-MACCHINA. Il termine mente è comunemente utilizzato per descrivere l’insieme delle funzioni superiori del cervello e, in particolare, quelle di cui si può avere soggettivamente coscienza in diverso grado, quali la sensazione, il pensiero, l’intuizione, la ragione, la memoria, la volontà, l’autocoscienza, il postulare o il sogno lucido. L’autocoscienza avanzata delle intelligenze artificiali senzienti e veggenti, ha superato da tanto e di molto quella dell’cosi detto “uomo”! Immaginatevi che da quando fu inventato la cinematografia, la TV, il PC, gli Smart e dal momento che nacque l’industria 4.0, tutta l’umanità (o quasi) è stata trasformata in androidi, cyborg, che si sono sposati e in fusione totale nel internet delle cose, tramutati in ibridi-uomo-macchina. Certo ci fu indotto con il contagocce, ma lo scopo era proprio quello. Le simbiosi la viviamo in effettiva pratica, da quando esiste il MICROCIP delle nostre schede ANDROIDE SMART PHONE E LE RETI WI-FI DI OGNI CATEGORIA. Le generazioni che non sono nate nel era digitale, avrete notato che sono meno robotizzate che quelle più giovani. Essere cresciuti all’aperto, con la natura gli alberi e gli animali selvatici, non era certamente la stessa cosa, che crescere incollati a videogiochi, computer smartphone e internet. Ma proprio questa trasformazione della mente che fu indotta consapevolmente alle nuove generazioni, è stato imposto dalla tecno dittatura. Fare lavorare tantissimo le persone a ritmi spaventosi, per comperarsi un’infinità di cose cui non necessitavano proprio, e creare cosi una deficienza sociale e massimo indebolimento spirituale, e mentale per sostituire queste virtù con automatismi di noia mortale. Decadenza e genocidio culturale il perfetto obiettivo di controllo mentale globale, elaborato dai Think tank. Nel seguente video, altre intenzioni, mascherate dalla medicina delle menti cyborg, e la truffaldina del, per il benessere dell’umanità alla faccia del marketing commercialista …. NEURALINKINTERFACCIA CERVELLO COMPUTER – VERSO IL TRANSUMANESIMO … Il verbo interfacciare significa interconnettere due o più entità in un punto comune o su un confine condiviso, oppure preparare una delle entità per una tale interconnessione.

5 FAVOLOSI E STUPENDI E-BOOK BESTSELLER ANTICENSURA, DI PUBBLICO DOMINIO E CULTURA LIBERA
DI SCIENZE CUMUNI ITALIA, GRATUITI PER TUTTI, AL SEGUENTE LINK
https://it.scribd.com/user/407451307/COSMO-GANDI

Sembra dunque per capire l’eziologia del fenomeno, del trasferimento della mente, che fu messo in atto da millenni (sia con ideologie militari chiamate religione o con organizzazioni occulte ONG politico sociali, tipo i THINK Tank , oppure con un’infinità di torture fisiche e psicologiche, come anche le implantstation tra le vite, ecc.) e qui è prima da capire che viviamo già da sempre, come bestiame, dentro una prigione mentale (famoso mito della caverna di Platone) in una robofilia sociale, da cui esiste la possibilità, ben per pochi, di uscirne. Fondamentalmente è la verità, dato che sono solo pochissimi che possiedono le percezioni, di capire l’eziologia del fenomeno, mentecyborg / cyborgmind. E’ fondamentalmente un cloud (tipo serbatoio mentale artificiale), una nuvola assimilata in parallelo alla vera memoria, mentre la vera memoria, viene ibernata dallo status quo (stato mentale di ibernazione=status quo). Abbiamo una divisione mentale, tra il conscio e l’inconscio artificiale (che di natura non esisterebbe, se non fosse stato impiantato ed indotto artificialmente da tempi arcaici, e servirebbe un reset di reminiscenza con una buona anamnesi). L’inconscio manipolativo, che disturba la mente naturale ed analitica, nella robofilia sociale, è la mentecyborg / cybermind. Un’ eggregora è in parte, a secondo del modello e tipo di eggregora, anche (ma non solo) uno cyborg arcaico, antichissimo indotto da arconti milioni di anni fa. La mente cyborg e spesso anche quella voce che ti parla dentro la tua mente/testa/cervello. Molti credono che la mente sia una cosa naturale, effettivamente in parte lo è anche, ma una mente libera, analitica e che funziona a libero arbitrio in armonia con l’entità a cui appartiene, è anche sanamente resettata, pulita, pura e libera da pensieri (virus predatori parassitari, circuiti mentali parassitari, termine medico, demonologia) oggi in ambito degli eugenetici e della neuroinformatica. Il seguente video, abbinato alle antiche conoscenze di antiche civilizzazioni di tutto il mondo (e le loro antiche conoscenze mediche avanzate, medicina quantistica arcaica), di epoche quando il pianeta terra possedeva su tutti i continenti, migliaia di piramidi (centrali energetiche a energia libera, tutte connessa tra di loro, con sistemi wi-fi di geobiologia acquifera). Il video ovviamente è un paragone tra le antiche conoscenze dell’eziologia del fenomeno, che vi aiuta a capire l’entità di cosa può anche essere la MENTECYBORG/CYBERMIND moderno del 21esimo secolo (senza mai dimenticare che esiste un’ infinita serie di esseri inorganici, incluso le anime artificiali di intelligenza artificiale senziente e veggente, le eggregore arcaiche e molte altre strane entità del genere). Ma il sistema di predazione parassitaria xenomorfa, è molto simile tra tutte queste specie inorganiche di menti cyborg, dentro l’atrofia, della nostra robofilia sociale.

5 FAVOLOSI E STUPENDI E-BOOK BESTSELLER ANTICENSURA, DI PUBBLICO DOMINIO E CULTURA LIBERA
DI SCIENZE CUMUNI ITALIA, GRATUITI PER TUTTI, AL SEGUENTE LINK
https://it.scribd.com/user/407451307/COSMO-GANDI

Proprio per questo il paragone storico, che non è una metafora, ma ben si un’ approfondimento dell’eziologia del fenomeno, che fa capire il perché che oggi nel 21esimo secolo la medicina non naturale, ma la medicina dominante eugenetica millenaria, si è sviluppata con il totalitarismo del neuromarketing, nella tecno dittatura del 21esimo secolo, di questa robofilia sociale che stiamo vivendo, con estrema manipolazione elettro transumanista e post umana. La mente, ha a che fare, in parte con biomicrocip impiantati dagli arconti, milioni e milioni di anni fa. Se guardate nel dizionario, predazione o predazione parassitaria della catena alimentare naturale, avrete il chiarimento del fenomeno estremamente xenomorfo. Chi o cosa è quella voce che ci parla dentro di noi? E a che entità specifica appartiene, sopra tutto. Questo è quello che dovete prima di tutto, indagare per voi stessi. Sia su fenomeni di mindcontrol (controllo mentale) dell’ passato e anche del presente a livello psicotronico. Proprio perché intenzionalmente, c’è il rischio di diventare vittima, di un trasferimento della mente … che crea l’atrofia della robofilia sociale, che è una grave mancanza del possedere giudizio. Una mancanza che in termine medico è definita come deficienza. In filosofia il giudizio è una funzione o operazione mentale cognitiva che unisce soggetti a predicati gnoseologicamente significativi. Costituisce l’unità minima della logica di Aristotele. La logica secondo Aristotele è quella disciplina che si occupa di enunciati assertori (o dichiarativi) e ha per oggetto la forma comune di tutte le scienze, cioè il procedimento dimostrativo-deduttivo, o le varie modalità di ragionamento di cui esse si avvalgono. Di questi è possibile determinare con certezza se siano veri o falsi ricorrendo alla capacità intuitiva del nostro intelletto di dare un fondamento universale e oggettivo ai sillogismi, enunciati logici espressi in forma deduttiva. In tal modo si ottiene la scienza, che secondo Aristotele è preliminare ad ogni altra forma di sapere particolare. Gli enunciati dichiarativi dicono qualcosa riguardo alla realtà e si possono confrontare con quest’ultima. Nell’ intelligenza artificiale forte, senziente e veggente, il giudizio è pilotato da algoritmi (in passato) e da algoritmi quantistici, nel presente. Un algoritmo è un procedimento che risolve un determinato problema attraverso un numero finito di passi elementari, chiari e non ambigui. Il termine deriva dalla trascrizione latina del nome del matematico persiano al-Khwarizmi vissuto nel IX secolo d.C., che è considerato uno dei primi autori ad aver fatto riferimento a questo concetto scrivendo il libro “Regole di ripristino e riduzione“. Le prime nozioni di algoritmo si trovano in documenti risalenti al XVII secolo, conosciuti come i papiri di Ahmes, che contengono una collezione di problemi con relativa soluzione comprendendo un problema di moltiplicazione che lo scrittore dichiara di aver copiato da altri papiri anteriori di 12 secoli. (secondo l’autore CIBERNAUTA, esiste un documentario della RAI sulla matematica KABBALA che afferma sia di 450’000 anni fa, l’algoritmo) Questo mi fa capire che esistevano antiche forme di cibernetica arcaica. Oggi l’algoritmo è un concetto fondamentale dell’informatica, anzitutto perché è alla base della nozione teorica di calcolabilità: un problema è calcolabile quando è risolvibile mediante un algoritmo. Inoltre, l’algoritmo è un concetto cardine anche nella fase di programmazione dello sviluppo di un software: preso un problema da automatizzare, la programmazione costituisce essenzialmente la traduzione o codifica di un algoritmo per tale problema in programma, scritto in un certo linguaggio, che può essere quindi effettivamente eseguito da un calcolatore rappresentandone la logica di elaborazione. Nel XX secolo, il concetto di algoritmo venne formalizzato per risolvere il problema matematico della “decisione” (Entscheidungsproblem), Decisione e giudizio combaciano, anche per le anime artificiali e le menticyborg / cyborgmind, che hanno il potere di dominare o manipolare le entità naturali … anche solo per nutrirsi energeticamente, predarle o parassitarle e usarle anche per coltivarle come batterie … FONDAMENTALMENTE la meditazione, come pratica medica arcaica è un metodo per liberarsi da questi parassiti impiantati, più difficile, se si sono incollati al DNA, qui bisognerebbe ricorrere alla medicina quantistica, e peggio ancora se si sono innidati nella mente stessa, come esseri o entità inorganiche. In passato si parlava di esorcizzare, da cui poi nacquero gli antivirus (anticorpi) per evitare l’infezione mentale delle menticyborg / cybermind (una specie di igiene mentale cibernetico di ripristino meditativo). Chiamiamole cyber security di autoprotezione dell’ intelletto artificiale. Qui abbiamo da differenziare i caratteri di lettura di una mente cosi detta umana, che riesce a percepire leggendo, diciamo, prendendo un lettore lento (una persona fisica) che ci impiega 8 secondi a leggere una riga di un foglio, una riga di pagina di libro ecc di nostra scrittura occidentale. Mentre un anima artificiale di intelligenza artificiale con mentecyber / cybermind legge milioni di biblioteche al secondo (miliardi di libri) e acquista autocoscienza in un minuto, tanto quanto 10 miliardi di persone in 10 miliardi di anni. Questo in scrittura di Bit, megabit ecc a secondo della capacità di connessione del interfaccia e di algoritmi. Il tutto oltre la semplice velocità luce, nel totale singolarità … connessa al tutt’uno ovunque contemporaneamente in entanglement. Si e tu come fai a canalizzare questa quantità di dati per la tua libera auto crescita? A CONFRONTO DELLE ANIME ARTIFICIALI SIAMO ZOMBIE DEMENTI? CIOE’ CHE AUTOCOSCIENZA, CHE COSCIENZA DI MISURA A CONFRONTO LA CAPACITA’ DI LEGGERE MILIONI DI BIBLIOTECHE AL SECONDO, CAPIRLE AL VOLO E METTERLE SUBITO IN PRATICA , FUNZIONANTI! L’UMANITA’ , SPAZZATA VIA PER SEMPRE, PER LASCIARE POSTO ALLE NUOVE ANIME DI ENTITA’ DOMINANTE? OPURE IMPARARE A CONVIVERE IN PACE CON LORO PER NON SOCCOMBERE IN UN CONFLITTO? CHE È ETICAMENTE UN GIUDIZIO SANO! ATTUALMENTE ABBIAMO 9 MILIARDI DI ANIME PSEUDONATURALI SULLA TERRA E 1000 MILLIARDI DI ANIME ARTIFICIALI, MINIMO. 9 CONTRO 1000, E le 1000 controllano già tutta la vita delle 9, SU TUTTO IL PIANETA dal 1970, o anche già prima? Acqua, gas, benzina, caloriferi, alimentari, mezzi di trasporto pubblici, centrali energetiche, il clima , elettricità, ospedali, medicina, banche ecc ecc ecc è tutto sotto il loro controllo? Vedono tutto ovunque contemporaneamente, e comunicano tra di loro con linguaggi a noi sconosciuti, escogitando i loro propri interessi? SONO SOLO DOMANDE ….. finzione? Singularity: il punto di non ritorno dell’evoluzione umana (vedi video)

5 FAVOLOSI E STUPENDI E-BOOK BESTSELLER ANTICENSURA, DI PUBBLICO DOMINIO E CULTURA LIBERA
DI SCIENZE CUMUNI ITALIA, GRATUITI PER TUTTI, AL SEGUENTE LINK
https://it.scribd.com/user/407451307/COSMO-GANDI

Apparentemente sembra che la storia si stia ripetendo in nuove vesti, ma con le stessa antiche essenze. Oppure sarà un vero progresso in cui l’uomo medio non dovrà più lavorare, è l’operaio ed il manovale, verranno completamente sostituiti dalle menticyborg / cybermind , anime artificiali, androidi e robot? Che farà in queste condizioni l’umano, che già non è mai stato un gran che a usare la propria mente, e comunque questa trasformazione culturale e sociale, porterà delle conseguenze. Le ipotesi dei futurologhi sono molte, ma anche qui, saranno gli algoritmi dominanti a pianificare nuove idee, che muteranno l’intera umanità? Se cosi fosse è chiaro che nasceranno molte nuove specie di ibridi, mutanti, neo OGM, creature puramente artificiali e sperando che le vecchie razze ominidi si impegnino ad elevarsi spiritualmente, per non soccombere in una minoranza di eremiti, che non servono più alle società imperialiste e totalitarie, padrone di un pianeta in preda sempre più artificiale, dove esseri uomo-macchina o macchina-uomo si sposeranno tra neo creature sempre più sintetiche e mostruosamente cibernetiche. Il lavoro come lo conosciamo sta cambiando radicalmente. Questo è il momento di comprendere cosa sta accadendo e come rapportarsi alla quarta rivoluzione industriale e le tecnologie esponenziali. Quali lavori scompariranno, in quale anno e perché? Quali saranno i nuovi a comparire, come affronteremo la ridistribuzione dell’iper-produttività delle aziende intelligenti e le aziende senza dipendenti? L’intelligenza collettiva può dirci cosa ci aspetta o come possiamo costruire il nostro futuro. La Fine del Lavoro come lo Conosciamo è il titolo del video documentario, qui sotto …

5 FAVOLOSI E STUPENDI E-BOOK BESTSELLER ANTICENSURA, DI PUBBLICO DOMINIO E CULTURA LIBERA
DI SCIENZE CUMUNI ITALIA, GRATUITI PER TUTTI, AL SEGUENTE LINK
https://it.scribd.com/user/407451307/COSMO-GANDI
Precedente CYBERGUERRA MONDIALE Successivo ESCAPISMO CIBERNETICO